Il marketing digitale per aziende – Introduzione

Abbiamo iniziato l’anno con l’illustrare i nuovi trend del digital marketing del 2021, ora vogliamo introdurvi ai diversi ambiti della comunicazione, trattando nello specifico come si sviluppano tutti i passaggi per ciascun settore.

 

Partiamo dalla constatazione che l’arrivo del COVID ha generato un boom nell’utilizzo del web come strumento principale di vendita e comunicazione da parte delle imprese, per reagire alle difficoltà dei nuovi contesti provocati dalla pandemia. Un cambiamento strategico destinato a perdurare per i prossimi anni. Numerosi settori hanno deciso di attuare questa trasformazione, incluso il settore delle imprese B2B. Il 2021 si presenta come un’ottima occasione per rilanciare i brand e le attività commerciali, attraverso l’utilizzo della comunicazione digitale.
Il marketing digitale rappresenta le fondamenta della nuova comunicazione. Si tratta di un insieme di attività, che utilizzano canali e strumenti web per sviluppare business aziendali, partendo dall’’analisi del mercato e dei target di riferimento, per generare contenuti digitali e offrire servizi più rispondenti alle reali esigenze dei consumatori.

Andiamo ad approfondire questi concetti partendo da semplici domande:

Cosa voglio ottenere dalla mia comunicazione aziendale?
Qual è l'identikit dei miei potenziali clienti?
Quali metodi e strumenti devo utilizzare per raggiungere l'obbiettivo prefissato?

Queste sono le domande da porsi per avere un buon approccio alla comunicazione digitale.
È quindi necessaria un’attenta analisi delle attività web dei competitors, per comprendere cosa spinge i visitatori dei loro canali comunicativi a visualizzare i contenuti che vengono pubblicati.
Lo step successivo è svolgere un’ulteriore analisi, basata sull’individuare le peculiarità dell’impresa, tutto ciò che la contraddistingue e che potrebbe risultare interessante per gli utenti.
Piattaforme web come Google Analytics permettono di identificare in modo efficace il target di riferimento. Per ottenere un buon risultato, in ogni caso, è necessaria la presenza di un figura esperta, capace di interpretare dati e fare report in grado anche di  prevedere il comportamento degli utenti.

Una volta ottenute queste informazioni, si procede con la realizzazione di un buon piano editoriale, costituito da contenuti differenziati per canale e con un elevato tasso di coinvolgimento degli utenti.
Il Content Marketing è l’attività specifica  che si occupa di creare e pianificare questi contenuti. In base al canale di comunicazione, viene scelto il formato più adatto per invogliare le persone a seguire i social network o a visitare il blog o il sito web. Questi contenuti non hanno soltanto lo scopo di dare visibilità al brand ma anche di creare una community, una rete di persone, che segue con interesse e periodicamente la tua attività

Gli strumenti più usati per creare engagement sono proprio i Social Media, con una grande differenza tra le diverse piattaforme, alcune prediligono video e immagini, altri invece, articoli editoriali. Da sempre l’occhio vuole la sua parte, questa è una verità millenaria. Per questo la scelta delle immagini da utilizzare per i propri contenuti è estremamente importante. Bisogna sempre ricordarsi che la nostra soglia di attenzione sta diminuendo sempre di più. Ed è un fatto del tutto normae, dato che ogni giorno veniamo “bombardati” da informazioni. Il contenuto visivo ha lo scopo quindi di attirare la persona entro pochi secondi.
Per quanto riguarda i testi, sono numerose le strategie per attrarre i consumers. Una fra queste è l’uso dello storytelling, ottima per le newsletter e i contenuti social

A chi non piacciono le storie?

Perché non raccontare l’attività commerciale un passo alla volta, come se ogni contenuto che pubblichi fosse il capitolo di un libro? Stuzzichiamo la curiosità del visitatore. La tua impresa può soddisfare le sue esigenze? Bene. Teniamolo informato ma senza rivelare tutto in una volta.
Lo stile comunicativo deve adattarsi alla piattaforma, ovvero con un linguaggio professionale o “easy” a seconda del social, blog o sito utilizzato, rimanendo in ogni caso empatico e orientato al consumatore. Figure professionali, specializzate in scrittura persuasiva, si occupano di scrivere testi adeguati per generare interesse per l’attività commerciale, proprio attraverso lo Storytelling

Il sito web è naturalmente la casa dei contenuti, un tassello fondamentale, la vetrina digitale della tua azienda. Anche qui però i contenuti devono essere  coinvolgenti e le informazioni di facile reperibilità. Sono da evitare testi introduttivi troppo lunghi o di difficile lettura. I filmati esplicativi sono ottimi strumenti per illustrare al meglio l’attività.
Gli algoritmi poi dei motori di ricerca analizzano i contenuti presenti nei siti web, e in base alla loro valutazione condizionano il posizionamento dell’azienda sulla pagina di ricerca. Questo ambito viene definito SEO (Search Engine Optimization).
Una volta ottimizzato il sito si può considerare la creazione di un’ App per dispositivi mobile, estremamente utilizzate per usufruire dei servizi offerti dalle imprese. Programmatori e sviluppatori web possiedono le skills necessarie per realizzare strutture web performanti, semplificando la navigazione e l’accessibilità degli utenti per un’esperienza  ottimale nella fruizione delle pagine web (User Experience).

Abbiamo solamente intravisto la punta dell'iceberg...

Come si può constatare, il Digital Marketing tratta metodologie comunicative e e di sviluppo web estremamente diversificate e in continua evoluzione, e tutto ciò richiede competenze trasversali e specifiche. Affidarsi ad un team di professionisti del settore, con background e conoscenze differenti, è la soluzione migliore per far progredire il proprio business nella nuova era digitale.

Nel prossimo articolo approfondiremo un altro ambito della comunicazione digitale….